Simona Ventura

Simona Ventura

Simona Ventura biografia

Conduttrice, attrice, giudice di talent e madre: Simona Ventura, 1°Aprile 1965, è una celebrità a tutto tondo, un vero e proprio “brand” che ha dimostrato, a partire dai suoi esordi sul piccolo schermo alla fine dei mitici anni Ottanta, di saper incasellare un successo dopo l’altro, ma non solo: nel bene o nel male, purchè se ne parli, la Ventura ha saputo trarre il meglio anche dalle esperienze più sgradevoli, sia nel suo lavoro che nella vita privata.

La showgirl ha cominciato in Rai con il quiz del 1988 Domani Sposi, ma è diventata famosa per le conduzioni in Mediaset di Mai Dire Gol e Le Iene. Correvano gli anni Novanta, e Simona diventava sempre più popolare e più la sua popolarità cresceva, più era richiesta. I suoi grandi successi tv risalgono al lungo periodo trascorso sulla rete pubblica: Quelli che il calcio, L’Isola dei Famosi, X-Factor( la Ventura sarà anche giudice nelle edizioni del Talent targate Sky), trasmissioni nelle quali la donna mette anima e corpo, non limitandosi solo a condurre, ma a dare un notevole contributo in fase di produzione e realizzazione dei format. “SuperSimo”, così viene soprannominata, resta in RAI dal 2001 al 2011, per poi divorziare da essa e ricominciare in Sky. Nel 2004 conduce anche un Festival di Sanremo.

Sul fronte “vita privata” è noto alle cronache il matrimonio, durato dal 1998 al 2008, con il calciatore Stefano Bettarini, ospite anche durante Quelli che il calcio, a dimostrare la serenità con cui i due ex coniugi hanno affrontato separazione e divorzio, dal quale ha avuto due figli. La showgirl è riuscita anche ad ottenere l’affidamento di una bambina, Caterina. Attualmente la Ventura è sentimentalmente legata all’imprenditore Gian Gerolamo Carraro, figlio dell’attuale marito di Mara Venier.

Simona Ventura ha un carattere vulcanico. Professionalmente integra, ha vissuto negli anni varie vicissitudini, soprattutto per la sua schiettezza e le sue dichiarazioni al vetriolo che hanno suscitato molte polemiche, come nel caso dell’ intervista rilasciata a Vanity Fair in occasione del suo passaggio a Sky Italia nella quale non ha risparmiato frecciate a nessuno, da Francesco Facchinetti all’ex direttore di Rai Due Massimo Liofredi, oppure nel corso dell’ ultima edizione di X Factor Italia, vinta da una concorrente della squadra di Morgan, nella quale, spesso e malvolentieri, è stata protagonista con Arisa di alterchi pesanti.

Ma la Ventura è anche una persona generosa, che sostiene gli amici nei momenti difficili; una mamma-chioccia, severa ma affettuosa; una grande professionista. Insomma, la Ventura è veramente una super-donna.

[]

Livelli di notorietà di Simona Ventura

5 risposte a Simona Ventura

  1. ale scrive:

    Di viso non mi fa impazzire ma il suo decolletè davvero generosissimo sì.

  2. ale scrive:

    Beh è chiarissimo che la bella Simona le tette se l’è rifatte, eccome. Lo si può benissimo notare qui, basta vedere che balcone che ha. E qui ce le ha pure belle sorrette e tenute sù e contenute tutte dentro veramente molto a fatica dalla scollatura così ampia e generosa del vestito che ha http://media.gettyimages.com/photos/simona-ventura-during-the-italian-tv-show-quelli-che-il-calcio-on-may-picture-id96821560?s=1024×1024

  3. ale scrive:

    Seppur rifatte ma senza reggiseno la bella Simona Ventura ha però le tette cadenti come si vede qui. Infatti le mammelle sono talmente grandi e quindi pesanti che le arrivano quasi alla vita perchè è davvero molto evidente che qui Simona non indossa il reggiseno e sotto il vestito si intravede benissimo la forma rotonda delle sue tette e i suoi capezzoli altrettanto grandi http://media.gettyimages.com/photos/simona-ventura-attends-the-capitalism-a-love-story-premiere-at-the-picture-id90417626

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>