Cecilia Capriotti, ospite a Domenica Live

Cecilia Capriotti a Domenica Live smentisce il flirt che le è stato attribuito con Mattia Destro e racconta del suo uomo ideale

cecilia capriotti gossip

Il gossip rincorre tutti i vip, ma molti di loro, cercano di andar più forte, pur di non farsi prendere. Ci ha provato anche la bella attrice Cecilia Caprioti, ma senza riuscirci. Dopo essersi vista affibiare il presunto flirt col giocatore della Roma, Mattia Destro, la Capriotti ha voluto smentire con forza ai microfoni di Domenica Live, la infondatezza della notizia.

Dunque, ha confessato alla D’Urso il suo pensiero in merito a questa vicenda, specificando le caratteristiche del suo uomo ideale.
La Capriotti vorrebbe accanto a se un uomo vero, determinato e che le trasmetta forza e sicurezza. Inoltre, a proposito di uomini, mette a tacere definitivamente il gossip che l’ha vista protagonista in questi giorni, annunciando la presenza di un uomo, la cui identità resta segreta:

Sto valutando la situazione, non voglio partire in quarta. Sono molto istintiva del tipo che dopo una settimana vado a convivere. Cosa che è già successa con il mio ex Andrea Perone (ex di sabrina Ferilli). Non ho più vent’anni, quindi voglio valutare bene

Sembra quindi non lasciare alcun dubbio sulle sue esigenze amorose, forte della precedente esperienza.
Cecilia, chiude il suo intervento, precisando di non essere una mangia uomini, ma al contrario di avere avuto poche storie e assai lunghe, con uomini che avrebbe voluto sposare, ma che mai le hanno dato la garanzia di voler contraccambiare.

Sarà la volta buona, con quest’uomo, ancora segreto ai più?

Foto: tv.fanpage.it , Questa voce è stata pubblicata in Notizie di Gossip e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>