Marco Baldini era malato di gioco

Marco Baldini intervenuto a Domenica Live da Barbara d’Urso racconta della sua malattia per il gioco d’azzardo dalla quale è fortunatamente guarito grazie al sostegno di parenti e amici

Marco Baldini in tv

Marco Baldini choc a Domenica Live. Il popolare e famoso conduttore radiofonico e personaggio televisivo toscano ha raccontato alcuni particolari legati alla sua vita privata nel salotto domenicale di Barbara D’Urso. Diventato noto al grande pubblico anche per il sodalizio con lo showman Fiorello, Baldini ha confessato di aver perso 5 milioni di euro per colpa del gioco.

Molti vip, come d’altronde tanta gente comune, sono finiti in questa trappola da cui è davvero difficile venirne fuori se non si chiede aiuto ai propri famigliari o amici. Marco Baldini ha iniziato a giocare nel periodo in cui iniziò a lavorare a Radio Deejay.

“Mi sono giocato circa 5 milioni di euro, il corrispettivo di 10 miliardi di lire. La cosa peggiore è quando poi iniziano i debiti, le tasse, gli strozzini…”.

Per colpa della sua pigrizia mentale finì in questo tunnel pericolosissimo. Per lui non è stato affatto facile.

“Inizi a perdere gli amici e la stima di tutti. Diventa un incubo, ma ho avuto fortuna perché nostro Signore mi ha dotato di quella vena di pazzia che nel lavoro mi ha dato una mano, ho avuto la fortuna di trovare degli amici molto cari come Linus e Fiorello ma potrei fare anche altri nomi e mia moglie”.

Grazie all’aiuto della moglie e dei suoi amici vip, Marco Baldini ha chiuso questa brutta pagina della sua vita una volta per tutte.

Fonte: Tgcom24.mediaset.it, Foto: Gossip.fanpage.it, Questa voce è stata pubblicata in Notizie di Gossip e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>