Silvio Berlusconi e Veronica Lario, l’assegno di mantenimento mensile sarà di 1,4 milioni

L’assegno di mantenimento che Silvio berlusconi dovrebbe versare mensilmente all’ex moglie Veronica Lario è stato fissato dal tribunale di Monza in 1,4 milioni di euro

veronica lario con berlusconi

Il tribunale di Monza si è espresso sull’assegno di mantenimento mensile che Silvio berlusconi dovrà corrispondere all’ex moglie Veronica lario: il leader del Pdl dovrà versarle “soltanto” 1,4 milioni di euro.

Cifra decisamente più modesta se si pensa al primo conteggio che prevedeva un indennizzo di 100mila euro al giorno, vale a dire a 3 milioni il mese!

Silvio Berlusconi si era rivolto segretamente al tribunale di Monza per procedere nella causa di divorzio dall’ex moglie con la quale la separazione era ormai definitiva.
La giurisdizione italiana prevede la possibilità di avviare due pratiche distinte, una di separazione consensuale e una di divorzio.

Ebbene, la prima è stata indetta da Veronica Lario nel 2009 al tribunale di Milano, comune dove era fissata allora la residenza di Berlusconi, mentre la seconda è stata avviata dal Cavaliere nei confronti della moglie che attualmente risiede a Monza.

L’accordo raggiunto dal tribunale di Monza, prevederebbe anche l’assegnazione di Villa Macherio, del valore di 78 milioni di euro, alla moglie mentre il tribunale di Mlano aveva sentenziato che la dimora restasse all’ex premier.
La sentenza del tribunale di Monza riapre quindi i giochi poichè dà la possibilità a Berlusconi di fare ricorso alla corte di appello di Milano.

Verdetto quindi tutto da rifare e alla fine dei conti si potrebbe arrivare si ad una sentenza più benevola nei confronti di Berlusconi ma anche ad una più dura.

Questa voce è stata pubblicata in Notizie di Gossip e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>