Verissimo, Barbara d’Urso da intervistatrice ad intervistata

Barbara d’Urso ha vestito i panni dell’intervistata nella puntata di Verissimo di sabato 12 ottobre. Insieme alla Toffanin la signora dei pomeriggi Mediaset ha ripercorsi i luoghi e gli affetti della sua infanzia riportando alla memoria anche il dramma legato alla perdita di sua madre

barbara d'urso verissimo

Per una volta Barbara d’Urso ha provato a sedersi dall’altra parte del microfono e a vestire i panni dell’intervistata. Lei, signora dei pomeriggi e delle domeniche Mediaset, solita a fare le d’Urso interviste, nella puntata di sabato 12 ottobre di Verissimo ha parlato con Silvia Toffanin delle sue amicizie, dei suoi affetti e del dramma legato alla perdita della mamma ripercorrendo i luoghi importanti che hanno segnato la sua vita.

barbara d'urso infanziaIl servizio è partito ovviamente da Napoli, città natale di Maria Carmela d’Urso, toccando la casa dell’infanzia, l’ospedale che l’ha vista nascere, le scuole e i bar delle uscite pomeridiane.
Le prime a prendere la parola sono state le sue migliori amiche che hanno speso fiumi di complimenti nei confronti della verace conduttrice:

La grandiosità di Barbara è quella di non essere cambiata mai, non recita, è lei

Bellissima, […]tutti guardavano lei

I toni festosi e gioiosi legati agli affetti di sempre si smorzano nell’immediato non appena viene affrontato il tema della perdita della mamma. La d’Urso, trattiene a stento le lacrime e si commuove in diretta trascinando con sè anche la Toffanin.
Il servizio si conclude con una carrellata di amici e colleghi che le rivolgono un saluto affettuoso.

Questa voce è stata pubblicata in Notizie di Gossip e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>